ob_5018ed_8189584315-d8934131fb-b © 2012 . All rights reserved.

Un ragù con l’ingrediente in più…


Domenica siamo stati a pranzo in un ristorante, il Cinque sensi di Garlate, grazie ad un coupon acqusitato su Groupon

E ci è piaciuto un sacco ( non siamo gastrointenditori nè recensiamo ristoranti, ci è piaciuto e basta, perchè abbiamo mangiato cose buone e siam stati coccolati un po’ mentre coccolavamo il settemesenne che invece non ne voleva sapere si stare lì).

Tra i primi che abbiamo assaggiato c’erano delle pennette con uno splendido ragù di cinghiale e finocchietto, uno di quei piatti che sa subito di casa. E che mi ha fatto pensare. Mi ha fatto pensare a quanto fosse passato dall’ultima volta che ho cucinato per noi. Cucinato davvero , con la pentole con il sugo che pippia sul fuoco , le mani che impastano e i profumi che si spargono per casa… Cucinato con amore e non per dovere. Che anche nel secondo caso possono uscire cose buone da mangiare è fuor di dubbio, ma son cibi cui manca qualcosa. 

Gnocchi di semola con ragù di maiale e finocchio

Gli ultimi mesi sono stati felici, ma travolgenti.Ci siamo ritrovati molto spesso a fine giornata, anzi a notte inoltrata, a chiederci cosa avessimo fatto durante nelle precedenti 24 ore.

La vita in tre ha anche dei lati complicati, soprattutto diventa difficile riscoprire che dopo le pappe, i pannolini, i giochi e i pianti , si resta ancora in due, e che si può parlare di altro che non riguardi il mondo dei ciuccioli… 
Gnocchi di semola con ragù di maiale e finocchio

Mi sono messa in cucina. Ho tagliato le cipolle, le carote,piccole. Il finocchio, per ritrovare il sapore del sugo assaggiato domenica. Ho impastato e preparato uno a uno gnocchetti di semola. Ho ascoltato pippiare il ragu’ per 4 ore,nella sua pentola di coccio. Poi ho bollito la pasta, l’ho condita. 
E poi ho fatto una cosa nuova. Ne ho preparati tre piatti. 

Quelli del più piccolo li ho divisi in pezzettini , mentre ho condito gli altri due con parmigiano. E li ho portati ai miei due ometti. 

Gnocchi di semola con ragù di maiale e finocchioGnocchi di semola con ragù di maiale e finocchio

Ecco. Stavolta l’ingrediente in più c’era. 
 
 
ah..prima di lasciarvi.. da oggi qualcuna delle ricette che condividiamo con Ciucciolo, le potete leggere anche qui.Ci saranno momenti di sconforto, momenti di vittoria, momenti di pausa… ma, spero, tanta condivisione con chi sta vivendo questo stesso momento della mia vita ;)
Ragu’ di maiale al finocchio
per tanto ragù, che ho congelato

  • 1 lt di passata di pomodoro
  • mezzo finocchio, solo le estremità e le barbe
  • due carote
  • una cipolla
  • 350 g di carne di maiale magra
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 spicchio di aglio
  • sale
  • olio evo

Pasta

  • 200 g di semola
  • circa 100 g acqua
  • sale

Tagliare le verdure a pezzetti piccoli piccoli, di 1 cm di lato. Versare abbondante olio in un tegame di coccio, aggiungere l’aglio e le verdure. Lasciar rosolare. Intanto tagliare a coltello anche la carne, in piccoli pezzetti. Aggiungerla alle verdure e fare rosolare bene da tutti i lati. 
Quando sarà avvenuto questo, sfumare con il bicchiere di vino rosso, e lasciare evaporare. Aggiungere la passata di pomodoro e mezzo litro di acqua calda. Abbassare la fiamma e cuocere coperto per 3 ore almeno a fuoco lentissimo, mescolando di tanto in tanto. 
Intanto preparare la pasta del formato che preferite. 
Io ho impastato la semola con dell’acqua, formato dei cordoncini e poi proceduto come per fare degli gnocchi. 
Bollire la pasta e condire

Lascia un Commento